Addestrare il proprio cane: stop all’aggressività in poche mosse

By | 10 agosto 2015

Addestrare il proprio cane: stop all'aggressività in poche mosseQuante volte abbiamo visto un cane reagire in modo aggressivo? La prima cosa che ci è venuto in mente, però, è solo una: è un animale, e di conseguenza ha un istinto innato. Questa affermazione è assolutamente falsa e facilmente confutabile. L’aggressività del nostro amico a 4 zampe, infatti, può dipendere da vari fattori, quali ad esempio la paura o la tensione. Eppure, esistono dei piccoli trucchi per combattere questa situazione: vediamoli insieme.

Innanzitutto, è importante portare il vostro cane a spoasso molto spesso, e fin dalla più tenera età. In questo modo avrà l’opportunità di vedere visi diversi, volti nuovi, di interagire con loro e di capire che il mondo non è fatto solo di silenzio, ma anche di rumore.

Già, perchè è proprio il rumore il suo primo nemico: abituandolo fin da piccolo a sentire il rombo degli aerei, o del traffico cittadino, lo aiuterete subito a superare un trauma. Più si andrà avanti con l’età, più sarà difficile farlo abituare. Un altro fattore da prendere bene in considerazione è la socializzazione.

Molti cani, infatti, sono diffidenti oppure aggressivi proprio perchè non sono abituati a stare in mezzo alla gente, e non riescono quindi a rapportarsi in modo corretto. Abituatelo alla confusione, e per farlo vi proproniamo un trucchetto: passate spesso vicino a parchi gioco oppure a scuole.

I bambini, quando vedono un cagnolino, sono i primi ad avvicinarsi e a cercare il contatto con loro. In questo modo, il vostro amico Fido capirà che non c’è bisogno di spaventarsi al loro tocco. Al contrario, potrebbe ricevere molte coccole e attenzioni.

Tuttavia, fate bene attenzione al suo comportamento: avere troppi bambini intorno, oppure troppe attenzioni, potrebbe stancarlo facilmente, e provocargli un attacco di nervosismo.

Un altro fattore da prendere bene in considerazione riguarda il modo di porsi del vostro cucciolo. Prima di venire a vivere nella vostra abitazione, infatti, abitava insieme ai suoi fratelli o sorelle. Tra i cani è una normale abitudine giocare mordendosi e rincorrendosi.

Proprio per questo motivo, potrebbe capitarvi di giocare con il vostro cucciolo. Quest’ultimo, lasciandosi prendere la mano, potrebbe iniziare a mordere. Questo atteggiamento è assolutamente normale: sarete voi, però, a sviare la sua attenzione.

Quando inizierà a mordervi chiudete la mano a pugno, e portate il suo sguardo sui suoi giocattoli. In questo modo continuerà a giocare, mordendo, i suoi piccoli giochi.

Attenzione, poi, a come interagisce durante il gioco: provate ad osservarlo, e cercate di vedere il vostro cucciolo già cresciuto ed adulto. Se, in fase di divertimento, prende con irruenza un determinato gioco, oppure inizia a mordere pur di averlo, allora è il caso di modificare il suo atteggiamento.

Portategli via il gioco che ama tanto, e fategli capire che la sua cattiva azione lo porterà a non avere niente. Se, invece, si sta comportando bene, non esitate a premiarlo: in questo modo assocerà il suo atteggiamento ad una sana ricompensa.

L’educazione del nostro cane dipende, prima di tutto, dagli insegnamenti che vogliamo dargli. Per fare ciò, quindi, sono necessarie tante attenzioni, e molta pazienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *