Addestrare un cane da guardia: consigli utili

By | 29 dicembre 2014

cani da guardia-Addestrare un cane da guardia non è complicato, ma richiede competenze specifiche sia da parte del padrone che da parte del cane stesso. Già, si tratta di un lavoro costante che, però, richiede uuna precisazione: ci sono scuole di pensiero che indicano come “veri” cani da guardia solo quelli che lo manifestano fin dalla più tenera età in modo spontaneo. Insomma, quelli che lo hanno nel sangue. In questo caso, in sostanza, non si ha bisogno di nessun tipo di addestramento particolare, in quanto Fido capirà in modo automatico come difendere il proprio territorio.

Inoltre, sempre secondo questa scuola di pensiero, non è importante la tecnica che si utilizza per addestrare un cane, ma solo piccoli accorgimenti. In particolar modo, un cane deve crescere sempre con l’affetto dei suoi padroni, e deve sentirsi perennemente gratificato dai suoi miglioramenti.

Per altre scuole di pensiero questa è, in realtà, solo la base di partenza, in quanto è necessario istruire l’animale su come comportarsi nei confronti di chi varca il suo territorio. Vediamo, allora, quali sono i consigli utili per addestrare un cane da guardia.

Prima di tutto, insegna al tuo amico Fido i comandi principali: il cane, quindi, deve capire quando parli del comando “seduto”, “Vieni”, “no”, Avanti”, e così via. Inoltre, fin da quando è cucciolo devi insegnargli l’obbedienza, e premiarlo quando compie un atto corretto. A questo proposito, ricordati di munirti di bocconcini sfiziosi da dargli come ricompensa.

Fai in modo, poi, che il tuo cane sappia socializzare con gli altri animali. Inoltre, fagli vivere in modo naturale le tue situazioni quotidiane, facendogli capire che non sono pericoli reali. Portalo fuori, ad esempio, quando tagli il prato oppure quando passi l’aspirapolvere. Non solo: fatti vedere in modi diversi: con il cappello, la sciarpa oppure con l’ombrello. Il tuo animale deve saperti riconoscere sempre.

Presentalo ai tuoi amici, e anche agli altri animali di casa: la convivenza serena è un passo fondamentale. Tuttavia, fai attenzione: dai solo tu da mangiare al tuo amico Fido, e nessun altro. Gran parte dei ladri punta molto sul cibo: se il tuo cane sarà abituato ad essere “servito” da più persone, quando si troverà faccia a faccia con i ladri potrebbe cedere subito alla tentazione dell’osso che gli viene mostrato.

Incoraggia il tuo animale ad abbaiare quando arrivano estranei, e sperimenta varie situazioni: fai bussare al vetro da un amico che non ha mai visto, e testa le sue reazioni. Quando, però, la persona è entrata, e Fido continua  ad abbaiare, fagli capire che la deve  smettere.

Infine, un ultimo punto fondamentale è la difesa del territorio: fai per alcuni giorni il giro della tua proprietà insieme al tuo cane. Quest’ultimo deve comprendere quali sono i confini da difendere. Se, però, fosse difficile per lui capirlo utilizza le recinzioni sotterranee o invisibili: quando lo avrà capito potrai eliminarle in tutta tranquillità.

E ricorda che alla base dit tutto vi è l’amore verso il proprio amico Fido e la fiducia reciproca: il tuo cane saprà difenderti e ricompensarti a dovere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *