Come addestrare un cane: qualche consiglio indispensabile!

By | 5 ottobre 2013

Tutti coloro che hanno un amico a quattro zampe nella propria casa, mostrano l’esigenza di addestrare un cane per facilitare la relazione con l’animale, consentendogli di obbedire alle indicazioni senza alcuno sforzo.

 

L’addestramento di un cane non è tuttavia una procedura comportamentale che può essere lasciata alla fervida immaginazione o all’improvvisazione creativa dei “padroni”. Bisogna infatti perseguire questo obiettivo con gradualità e con costanza, evitando di lasciarsi prendere dallo scoramento se il proprio amico ignora i comandi verbali o gestuali.

Addestrare un cane

Ad esempio, l’addestramento di un cane deve essere necessariamente breve, e ripetuto ad intervalli regolari (almeno una volta al giorno): in questo modo potrete evitare di “annoiare” il vostro amico, facendogli tuttavia intuire l’importanza della ricorrenza di questo appuntamento. Inoltre, è sempre una buona abitudine quella di svolgere l’addestramento dell’animale in una zona tranquilla, che sia lontana da distrazioni: se avete un giardino privato, o una stanza priva di distrazioni, siete già a buon punto.

 

Ancora, tenete conto che la lezione di addestramento del cane dovrebbe terminare prima che il vostro animale si sia stancato. Cercate quindi di predisporre delle lezioni molto brevi, che non disaffezionino il cane per l’appuntamento successivo. Orientativamente, vi consigliamo di non esagerare oltre i 5 minuti e, se necessario, allungare i tempi con gradualità (potete quindi arrivare a 10 minuti nel giro di qualche settimana).

Addestramento cani

In aggiunta a quanto sopra, un consiglio fondamentale: evitate di punire il cane se non si comporta correttamente o se non segue i vostri comandi. È invece utile adottare una tecnica di addestramento con rinforzo positivo: in altre parole, premiate il cane quando risponde correttamente a un comando, e premiatelo perfino se risponde solo parzialmente (in questo modo “memorizzerà” comunque la reazione giusta, e potrete correggere la parte errata del comportamento in maniera graduale).

 

A proposito del premio, questo deve essere piccolo ma stimolante (in altre parole, il cane dovrebbe essere invogliato a riproporre lo stesso comportamento al fine di ottenere un’altra ricompensa). Infine, mai spazientirsi o insistere con eccessività se il cane non obbedisce, e mai sgridare l’animale se sbaglia una prova. La vostra pazienza sarà, in altri termini, l’arma migliore per permettere al vostro cane di diventare un partner perfetto!

 

In ogni caso, se avete necessità di un valido supporto per poter addestrare il vostro cane in modo rapido ed efficace, potete farvi aiutare da uno dei manuali di comportamento che sono oggi disponibili. Vere e proprie guide di riferimento che potranno permettervi di addestrare il cane in maniera semplice e divertente, e che vi porteranno con mano nel raggiungimento dell’obiettivo desiderato. Manuali redatti da esperti del settore, virtualmente al vostro fianco per migliorare e perfezionare la relazione che intrattenete con l’amico a quattro zampe!

One thought on “Come addestrare un cane: qualche consiglio indispensabile!

  1. CSEN FIRENZE

    Salve,
    siamo dello CSEN ( Centro Sportivo Educativo Nazionale ) di Firenze e Prato,
    vi contattiamo per mettervi a conoscenza della nostra iniziativa di un seminario
    di “Approccio integrato al cane sportivo” ( 30 novembre – 1 dicembre 2013 ).

    Il seminario propone ai partecipanti, nozioni specialistiche e tutti ciò che c’è da sapere quando ci si vuole approcciare con il proprio cane ad una attività sportiva.
    L’attività sarà svolta dalla Dott.ssa Giovanna Carlini.

    Invitiamo tutti gli appassionati e operatori del settore cinofilo a diffondere e a partecipare.

    Cordiali saluti

    CSEN Firenze – Prato
    Viale Europa 95 – Firenze
    tel 055.613448 – fax 055.602021

    http://firenze.csen.it

    Seguici SU FACEBOOK!
    https://www.facebook.com/csen.fipo

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *