Il cane e il freddo: consigli utili per non farlo patire durante l’inverno

By | 24 Ottobre 2014

cane e freddo

 

 

 

L’arrivo della brutta stagione porta con sè i primi raffreddori. Non solo per noi uomini, ma anche per i nostri cani. Come proteggerli, quindi, dal freddo ed evitare che patiscano l’inverno? Ecco alcuni semplici consigli da seguire per evitare improvvisi malanni canini.

Innanzitutto, ricordiamoci che ogni cane reagisce a modo suo all’inizio dell’inverno. E’ importante non coprirlo eccessivamente: il cane, come i bambini piccoli d’altronde, non deve essere ricoperto da cappottini o altro. Solitamente, i cani giovani non patiscono eccessivamente il freddo, mentre sono quelli più anziani a dover essere sottoposti a maggiori attenzioni.

Non solo: se vediamo che il nostro amico Fido non è in perfetta forma, è bene programmare una visita di controllo dal nostro veterinario di fiducia. In questo modo potremo valutare le sue condizioni, e gestirlo nel modo più appropriato.

Ricordiamoci che, in generale, i nostri cani sopportano bene il freddo invernale,ma attenzione ai bruschi passaggi di temperatura: fare uscire il nostro amico Fido da un appartamento caldo al freddo della strada potrebbe destabilizzarlo. Se, infatti, notiamo che inizia a tremare in modo evidente, significa che non ha avuto abbastanza tempo per ambientarsi allo sbalzo di temperatura.

Per evitare che soffra, portiamolo prima in una stanza intermedia: possono essere, ad esempio,le scale di casa oppure il garage. Stiamo parlando di ambienti non riscaldati, ma nemmeno esposti al freddo invernale: in questo modo lo shock termico è scongiurato, e il nostro amico Fido sarà in forma e pronto per una passeggiata invernale.

Trattiamo, poi, un argomento delicato: sebbene possa piacere, il cane non deve essere trattato come un fiore raro da proteggere ed isolare. Evitiamo, quindi, cappottini (per carità, belli esteticamente ma poco utili!) e tutti gli accessori ad esso connessi: il cane va abituato fin da piccolo al freddo, e non va coperto eccessivamente. L’unica accortezza va presa solo nel caso in cui notiamo una sua evidente sofferenza. Abituiamoli, quindi, alle passeggiate invernali quotidiane: la sua salute non ne risentirà per niente!

Tuttavia, sebbene lo portiamo a spasso tutti i giorni dobbiamo fare attenzione alla sua alimentazione. Questo non significa che dobbiamo mutarla, e proporgli qualcosa di diverso solo perchè siamo in inverno. In generale, Fido in inverno fa una vita più sedentaria, e quindi è bene non mettergli sotto il naso cibi troppo calorici: si rischia di farlo ingrassare!

Mettiamogli la ciotola di acqua e di pappa sotto al balcone o in giardino: controlliamo, quotidianamente, che non sia eccessivamente freddo da bere o mangiare. Il cane, infatti, dovrebbe assumere sia il cibo che l’acqua a temperatura ambiente.

Infine, parliamo della sua cuccia: il suo rifugio può tranquillamente essere posizionato all’esterno della casa. L’importante è che sia coperto dalla pioggia, dal freddo e dal vento. La dimensione della cuccia deve essere proporzionale alla taglia di Fido: se gliela acquistiamo troppo grande vi sarà il rischio che il calore corporeo dell’animale si disperderà, e che quindi non lo riscalderà a sufficienza.

Controlliamo, poi, che la stuoia o il lettino non siano troppo umidi o addirittura bagnati: in quest’ultimo caso, infatti, il rischio di influenze canine è proprio dietro l’angolo. Ed ora non vi resta che affrontare le temperature invernali insieme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *